26 Giugno 2018

Ducati a Laguna Seca gara 1

SuperBike | Ducati | Desmodromico | Davies | Melandri | Aruba.it racing - Ducati Team

Il team Aruba.it Racing - Ducati è tornato sul podio in Gara 1 a Laguna Seca (Stati Uniti), teatro dell’ottavo round del Campionato Mondiale Superbike , grazie al secondo posto ottenuto da Chaz Davies . Il gallese, autore della pole position, è stato protagonista di un’ottima partenza ed ha siglato il giro veloce al secondo passaggio in 1’23.041 (nuovo record del circuito) andando subito in fuga. Una piccola incertezza in ingresso alla curva 8 in condizioni di aderenza precaria – con circa 50 gradi di temperatura dell’asfalto – lo ha fatto passare in seconda posizione, poi mantenuta fino al traguardo. Marco Melandri, penalizzato da una qualifica conclusa con il decimo tempo, ha mostrato grande tenacia rimontando fino alla quinta posizione su un tracciato dove è particolarmente difficile effettuare sorpassi. L’italiano ha chiuso in crescendo, mostrando il passo migliore nelle fasi finali, e domani partirà dalla seconda posizione in griglia.
Chaz Davies (Aruba.it Racing - Ducati 7) – 2º
"È stata una buona gara per noi. Abbiamo fatto tutto il possibile con le armi a nostra disposizione. Ho perso la prima posizione quando stavo spingendo per andare in fuga, ma onestamente non penso che il risultato finale sarebbe cambiato. Ho provato a tenere Rea sotto pressione ma semplicemente non avevamo il passo per farlo negli ultimi giri. Lui ha fatto un paio di sbavature al Cavatappi, ma troppo piccole perché io potessi ricucire lo strappo. In generale sono molto contento, abbiamo fatto la pole ed il giro più veloce ma ci è mancato il trofeo più grande. Abbiamo raccolto dati ed imparato alcune cose, quindi proveremo a migliorare ulteriormente e presentarci in Gara 2 ancora più competitivi".
Marco Melandri (Aruba.it Racing - Ducati 33) – 5º
"La gara di oggi non è stata facile nonostante il weekend fosse partito molto bene. In Superpole non abbiamo trovato il grip ideale e partire dalla quarta fila, su un circuito dove è particolarmente difficile sorpassare, ha complicato i nostri piani. All'inizio ho faticato ad essere costante, ma da metà gara in poi ero più a mio agio. Purtroppo, a quel punto eravamo troppo lontani per puntare al podio. Ho dato tutto per provare a prendere Laverty ma ho fatto un errore all'ultimo giro, e comunque probabilmente non sarebbe stato possibile. Domani è un nuovo giorno. Partire dalla prima fila sarà di aiuto, ma la cosa più importante è migliorare il passo gara con le alte temperature".
Marco Zambenedetti, Coordinatore Tecnico Ducati Corse in pista
“Dopo un venerdì positivo, oggi abbiamo confermato la nostra competitività nonostante le temperature più alte abbiano cambiato le condizioni del tracciato. Chaz ha dato tutto quello che aveva per raccogliere un secondo posto importante, ed anche Marco ha dimostrato grande tenacia ma purtroppo è stato penalizzato dalle difficoltà incontrate in qualifica. Analizzeremo i dati per migliorarci ancora in vista di Gara 2”.


Protezione radiatore / copri radiatore Kawasaki Z900RS design "Seventies Spirit"

Protezione radiatore / copri radiatore Kawasaki Z900RS design "Seventies Spirit"

Acquista su Amazon
A partire da EUR 65,00

Strisce Adesivi SpecialGP Moto BMW S1000XR Bianca

Strisce Adesivi SpecialGP Moto BMW S1000XR Bianca

Acquista su Amazon
A partire da EUR 39,95

BMW Genuine Half 1/2 Motorcycle Cover - Medium R1200GS Adventure R1200R R1200RT F800GS F650GS (Twin) F800GT F800ST F800R K1200LT K1300GT K1300S K1600GT K1600GTL G650GS G450X S1000RR HP2 Sport

BMW Genuine Half 1/2 Motorcycle Cover - Medium R1200GS Adventure R1200R R1200RT F800GS F650GS (Twin) F800GT F800ST F800R K1200LT K1300GT K1300S K1600GT K1600GTL G650GS G450X S1000RR HP2 Sport

Acquista su Amazon
A partire da $45.43

Bisaccia per Harley Davidson Street 750 Texas Nero Sinistra

Bisaccia per Harley Davidson Street 750 Texas Nero Sinistra

Acquista su Amazon
A partire da EUR 99,95

Articoli Simili

DUCATI IN FIAMME NELLA SBK

CADUTE IN SUPERBIKE

Panigale distrutta

Cadere con la Panigale

Panigale da 0 a 300km/h