19 Novembre 2018

KTM FA LA STORIA A VALENCIA: PRIMO PODIO IN MOTOGP E VITTORIE IN MOTO2 E MOTO3

MotoGP | Red Bull | KTM | Red Bull KTM Racing

MotoGP Pol Espargaro, in una bagnata quanto rocambolesca prova, grazie a una condotta di gara eccezionale, ha concluso al terzo posto, contribuendo a far conquistare a KTM il primo podio nella top class. Vittoria in Moto2 per il coriaceo Miguel Oliveira, mentre gara da segnare negli annali per il quindicenne Can Oncu che, fresco di titolo nella Red Bull Rookies Cup, ha vinto al debutto in Moto3!

Per il sedicesimo anno consecutivo il corto e tortuoso circuito spagnolo Ricardo Tormo ha ospitato il Grand Prix de la Comunitat Valenciana, tappa conclusiva del Mondiale MotoGP . Le difficili condizioni climatiche, con ripetuti rovesci e temporali, hanno influenzato le qualifiche del sabato, lasciando tregua alla sola MotoGP , mentre la piovosa e tormentata giornata di domenica ha visto KTM ottenere importanti risultati in tutte e tre le classi.

Il costruttore austriaco ha così potuto scrivere un’altra, importante pagina nella sua storia, mentre il Team Red Bull KTM Factory MotoGP ha salutato Bradley Smith, primo pilota ad aderire al progetto MotoGP all'inizio del 2016.

MotoGP

Pol Espargaro sabato ha festeggiato il suo miglior run di qualificazione della stagione e con il sesto tempo è andato a occupare la seconda fila in griglia. Lo spagnolo è apparso subito veloce e competitivo, sia in condizioni di pista bagnata, che con l’asciutto. In apertura di gara si è immediatamente lanciato sul gruppo dei primi, combattendo a lungo con Marc Marquez e stabilizzandosi al quarto posto, finché non è incappato in una scivolata alla curva 2. Seppur la sua RC16 fosse danneggiata, Pol è riuscito a rimontare fino a raggiungere l'ottavo posto, quando è stata esposta la bandiera rossa a causa delle condizioni del tracciato rese pericolose dalla pioggia battente. Alla ripartenza della gara, con griglia che replicava la classifica del quattordicesimo giro, Espargaro ha attaccato ancora, raggiungendo inizialmente la quarta posizione, difesa a lungo dagli attacchi di Daniel Pedrosa e concludendo terzo dopo la caduta di Valentino Rossi . Per Espargaro si è trattato del primo podio dopo cinque stagioni nella classe regina, mentre la RC16 ha ottenuto il suo primo risultato importante dopo soli 38 gran premi.

La gara di Smith è partita subito in salita, o meglio dall'ultima fila, a causa di un problema tecnico che sabato ha limitato il suo potenziale in Q1. Domenica l'inglese dopo un’ottima partenza sotto la pioggia ha raggiunto con astuzia il sesto posto, ma è stato protagonista di una scivolata inaspettata alla curva 13. La determinazione di Smith nel riprendere la marcia prima della sospensione della gara gli ha consentito di rientrare nella finestra dei cinque minuti dall’esposizione della bandiera rossa e di ripartire nella seconda frazione di gara dalla sedicesima casella, per poi concludere ottavo, il miglior risultato ottenuto dopo due anni di duro lavoro e perseveranza con la RC16.

Ai fini della classifica, Espargaro, nonostante due infortuni piuttosto seri, ha concluso la stagione in quattordicesima posizione, mentre Smith ha terminato in diciottesima.

Espargaro: “è stato un weekend davvero pazzesco! Nonostante le condizioni meteo così variabili, mi sentivo bene e in gara sono riuscito a tenere testa ad alcune Yamaha , riuscendo ad inanellare ottimi giri. Ritrovarmi stabilmente tra i primi otto ha contribuito ad aumentare la mia fiducia, ma gli imprevisti sono sempre in agguato e sono caduto. Fortunatamente la moto è ripartita e la bandiera rossa mi ha consentito di riparare i danni e dare ancora il 100%. Mi son detto: è la tua occasione, prendila! Così ho continuato a spingere, lottando con Dani per la quarta posizione. Grazie all’errore di Valentino ho potuto conquistare il mio primo podio in MotoGP , sono felicissimo! Questo podio è una soddisfazione incredibile per me, per la mia squadra, per mia la moglie e per tutte le persone che lavorano a questo progetto. Non sai quanti sforzi e investimenti KTM sta impegnando nel progetto e finire l'anno a podio è stato fantastico, siamo soddisfatti dei risultati di KTM oggi".

Smith: "alcune cose sono semplicemente destinate a succedere. Dopo la caduta stavo rientrando ai box per recuperare la seconda moto e finire la gara perché c'erano solo quindici piloti in pista e sarei potuto andare a punti. Non volevo finire la gara così, con una caduta e un nulla di fatto, con il dubbio che avrei potuto comunque fare qualcosa. Il mio obiettivo del fine settimana era di ottenere sei punti e battere Espargaro in campionato, pertanto quando la gara è ripartita mi sono trovato nelle condizioni di raccogliere i punti necessari a raggiungere il mio scopo. Ne ho conquistati otto, ma oggi Pol ha fatto un lavoro fantastico. È stato bello vedere il mio compagno sul podio e sono felicissimo per la squadra e tutti i ragazzi che lavorano al progetto MotoGP . Sono felice di lasciare KTM con il miglior risultato da quando ho iniziato a correre con loro, non posso chiedere molto di più".

Mike Leitner (Team Manager): “per l'intero gruppo KTM e Red Bull questa è stata una giornata fantastica. Sapevamo che un risultato del genere sarebbe stato possibile perché eravamo "là" in condizioni di asciutto e bagnato, specialmente con Pol, ma anche Bradley aveva delle buone possibilità. Finire la stagione con un podio e l'ottava posizione per Bradley è una grande soddisfazione ed è bello che l’inglese se ne vada con in tasca il suo miglior risultato; gli auguriamo tutto il meglio per il suo futuro. Non ci aspettavamo questo podio, ma la gara è stata pazzesca e Pol ha dovuto riprendersi da una scivolata, rientrare e concentrarsi di nuovo per lottare di nuovo per il podio; è una storia meravigliosa alla quale nessuno avrebbe mai creduto questa mattina!"

Pit Beirer ( KTM Motorsport Director): “per tutto l'anno ho continuato e ripetere che siamo migliori di quanto abbiamo potuto dimostrare sulla carta a causa dei troppi infortuni subiti dai nostri piloti e dai nostri tester. Al Sachsenring eravamo pronti a cambiare marcia con la moto nuova, ma alla gara successiva Pol si è infortunato e da lì tutto è andato storto. Due mesi fa eravamo in grande crisi, eravamo pronti a introdurre importanti novità sulla moto, soprattutto a livello di telaio, ma i nostri piloti non erano in forma. Nonostante tutto, non abbiamo mai mollato e tutti insieme abbiamo deciso di rispettare i programmi, perché eravamo sicuri di essere sulla strada giusta. Era importante non perdere la direzione e oggi abbiamo ottenuto il primo, importante riscontro. In questo sport, per gareggiare ad alti livelli, hai bisogno di piloti in forma perfetta e Pol ha dimostrato che può ottenere grandi risultati se a posto fisicamente e con un buon feeling. Questo è un grande ritorno per l'intera azienda, perché l’intero Factory Team e ogni singolo reparto in KTM ha in qualche modo contribuito a far funzionare il progetto. Il terzo posto è forse più di quanto ci aspettavamo oggi, ma un grande risultato è il modo migliore per restituire qualcosa alle persone impegnate per così tante ore su un progetto ambizioso. Per me significa così tanto ed è difficile trovare le parole giuste per descrivere come mi sento. "

Moto2

Miguel Oliveira e Brad Binder, piloti ufficiali del Team Red Bull KTM Ajo, già confermati secondo e terzo nella classifica del Campionato Mondiale FIM Moto2 2018, per l’ultimo round di Valencia non partivano con particolari preoccupazioni se non quella di ottenere il miglior risultato possibile. Oliveira, al suo ultimo gran premio in Moto2 prima del suo passaggio alla classe MotoGP , ha guidato in modo maturo e, sicuramente aiutato dalla caduta di Alex Marquez , ha conquistato il terzo trionfo dell'anno. Il compagno di squadra Brad Binder purtroppo è stato uno dei tanti piloti messi KO dalle difficili condizioni della pista, ma KTM ha comunque conquistato un fantastico 1-2 grazie al “local” Iker Lecuona, che per la prima volta ha conquistato il secondo posto. Inoltre il Team Red Bull KTM Ajo ha portato a casa il titolo di miglior squadra.

Oliveira: "Alex ha fatto un errore e sono riuscito ad approfittarne, controllando fino all'ultimo giro. Era decisamente difficile mantenere la concentrazione. Stavo cercando di gestire il ritmo e il vantaggio. Sono contento di aver finito la stagione con una vittoria. È sicuramente un bel addio alla categoria e i ragazzi della squadra meritano il titolo dei Team perché hanno lavorato senza sosta durante i weekend di gara, in occasione dei test e in fabbrica. Sono contento per queste ultime tre stagioni e voglio ringraziarli tutti. Mi sento pronto al grande salto in MotoGP , ho solo bisogno di tempo e poi vedremo cosa succederà".

 Moto3

Come sempre la Moto3 ha aperto il programma della domenica con la prima gara della giornata sul bagnato. Nei 23 giri caratterizzati da un alto tasso di cadute (solo 20 piloti sono giunti al termine), il quindicenne vincitore della Red Bull Rookies CupCan Oncu, al suo debutto in Moto3 ha scritto la storia portando la sua KTM RS250 GP sul gradino più alto del podio. Oncu ha guidato con costanza e intelligenza su un tracciato reso infido dalla pioggia, diventando il più giovane vincitore in Moto3, il primo di nazionalità turca e il primo a trionfare al debutto dopo ben 27 anni. Sul podio un'altra KTM , quella del britannico John McPhee, giunto terzo al traguardo.

Oncu: "Non ho preso grandi rischi, stavo guidando secondo i miei standard. È davvero una bella sensazione scrivere una nuova pagina nella storia del Motomondiale come il più giovane pilota di sempre vincente al debutto! Nella Rookies ho imparato a combattere e guidare al meglio la KTM , oltre a gestire le gare e a non cadere. Correre in Moto3 era il mio sogno, ci sono piloti incredibilmente veloci e non vedo l’ora di competere con loro il prossimo anno".

La stagione 2018 è giunta al termine, ma il 2019 è alle porte! Martedì e mercoledì il Team Red Bull KTM svelerà la RC16 2019 destinata a Pol Espargaro e al neo acquisto Johann Zarco, che faranno i primi giri sul circuito di Valencia in vista della prossima stagione.

Tucano Urbano TERMOSCUD R046 - Waterproof Scooter Leg Cover for Kymco Xciting R/250/300/500

Tucano Urbano TERMOSCUD R046 - Waterproof Scooter Leg Cover for Kymco Xciting R/250/300/500

Acquista su Amazon
A partire da $170.00

SERBATOIO PER OLIO FRENI BREMBO MODELLO PICCOLO PER POMPE FRENO POSTERIORE UNIVERSALE MOTO SCOOTER CROSS ENDURO

SERBATOIO PER OLIO FRENI BREMBO MODELLO PICCOLO PER POMPE FRENO POSTERIORE UNIVERSALE MOTO SCOOTER CROSS ENDURO

Acquista su Amazon
A partire da EUR 12,89

GHB Luce di stop Fanale posteriore Parafango con 12 Lampada a Led di Colore Rosso per Motocicli Motocross Bicicleta ecc

GHB Luce di stop Fanale posteriore Parafango con 12 Lampada a Led di Colore Rosso per Motocicli Motocross Bicicleta ecc

Acquista su Amazon
A partire da EUR 18,99

Metzeler Karoo 3 120/70R19 Front Tire 2316100

Metzeler Karoo 3 120/70R19 Front Tire 2316100

Acquista su Amazon
A partire da $167.12

Articoli Simili

MXGP Svizzera: Cairoli a podio!

MXGP Assen: GRAZIE TONY!

KTM: Auto VS Moto

Il salto impossibile!

KTM: Auto VS Moto

Il sapore del due tempi