12 Aprile 2016

GUY MARTIN RE DEL MURO DELLA MORTE!

TT Isle Of Man

“Per battere un record bisogna pensare in grande”: questo potrebbe essere stato questo il pensiero di Guy Martin, famoso pilota inglese di road racing, quando ha incominciato ad elaborare, in collaborazione con la rete TV Channel 4. il progetto di percorrere con una moto il più grande muro della morte mai realizzato fino ad oggi!
Ed ecco che incomincia la realizzazione di un anello di 36 metri di diametro, lungo 121 e con pareti rivestite di legno alte sei mtrei. In che cosa consiste il record da battere? Il pilota deve viaggiare il più rapidamente possibile sulle pareti rivestite di legno poste a 90 gradi rispetto al terreno. Impossibile? Forse per alcuni, ma Guy Martin c’è riuscito ed ha girato a 78 miglia orarie (poco più di 126 chilometri orari) che tradotto all’interno del muro della morte vuol dire sopportare una forza G cinque volte superiore alla forza di gravità!
Spettacolare sicuramente, ma anche pericoloso; per questo motivo dietro al romanticismo dell’impresa si nasconde preparazione fisica e calcoli precisi studiati a tavolino. Guy aveva a disposizione due run per battere il record, ma alla fine ne ha completati addirittura tre, sebbene la velocità massima sia stata toccata durante il secondo tentativo.

Articoli Simili

MOTO GUZZI Open House 2017

Tre ruote incredibile!

L’incredibile storia della misteriosa Kawasaki a quattro ruote

Caduta con la moto nuova

Il canto del cigno

MotoGP Austria: Suzuki soffre ma migliora