21 Agosto 2017

Normalita’? Non so’ cosa sia!

Special | 650 | Honda | NX 650 Dominator | Dominator | NX 650 | NX | Cow boy | Urban

La storia di questa special è davvero bislacca. Chi rinuncerebbe al famoso equilibrio di una Honda NX 650 Dominator del ’91 abbassandone le sospensioni e montando un pneumatico anteriore da 130? E il fatto che la special sia stata realizzata mentre l’officina di Ad Hoc Cafe Racers si stava trasferendo nella nuova sede non aiuta di certo a comprenderne il motivo (per quanto si potrebbe supporre che nella confusione classica dei traslochi qualcuno possa aver scambiato il cerchio anteriore o inserito nella scheda delle modifiche i dati del retrotreno di un’altra special). Fatto sta che è successo proprio questo e, sembra, addirittura di concerto con il committente, che desiderava un mezzo più agile e compatto e con una posizione di guida più gradita! Per assolvere a quest’ultima richiesta è stato modificato il telaietto posteriore ridimensionandolo, seguendo comunque il disegno dell’elemento originale, abbassando la sospensione anteriore tagliandone ben 9 centimetri e sostituendo il cerchio originale da 21 con un da 17e accoppiandogli il famoso pneumatico da 130 (dietro è stato montato un 140; e per dovere di cronaca aggiungiamo che entrambi sono degli Heidenau K66). Già da sola questa modifica ha stravolto abbondantemente la dinamica dell’ormai ex Dominator…ma non sufficientemente! Al posto del serbatoio stock a “piramide” è stato montato un più classico (e stradale) elemento proveniente da un CL 350 che ha migliorato la compattezza e la posizione in sella secondo i parametri richiesti dal cliente. Ma la maggiore differenza l’hanno fatta i dettagli come la copertura in neoprene degli steli della forcella, l’accensione con un telecomando (la chiave è stata semplicemente abolita!) e la nuova sella realizzata in pelle che nella parte finale cela una “sacca” con zip dove riporre documenti, attrezzi e oggetti vari. Sul motore è stata effettuata una messa a punto ottimizzata per il filtro aria più aperto e per il nuovo impianto di scarico con finale Supertrapp che, a differenza dell’originale, passa sotto il propulsore così da mantenere pulita la linea della motocicletta 8che per inciso è stata ribattezzata “Flush”). La vernice a polvere nera ha interessato ogni elemento del telaio, del motore e delle sovrastrutture ad eccezione del serbatoio (per metà arancione) e della piccola visierina anteriore. La sintesi di tutto questo lavoro è una special più bassa sicuramente del modello originale, più agile ma anche stilosa, proprio come la desiderano i moderni Cow Boy metropolitani.

Articoli Simili

CADUTE IN SUPERBIKE

HONDA CB 450 “RUSTY QUATTROEMEZZO” by ANVIL MOTOCICLETTE: MOTO DA GIUNGLA URBANA

Dakar: Neveu VS Auriol

Keanu e la Honda

La Honda RC213V-S

Acrobazie in moto