5 Giugno 2018

Aprilia al Mugello

MotoGP | Espargaro | Aprilia | RS-GP | Albesiano | Gresini | Redding | Scott Redding

Aleix Espargaró stava rimediando, con una bella prestazione, a un weekend difficile, caratterizzato da alti e bassi. Dopo essere stato in lotta coi migliori fino alla FP3 del sabato, Espargaró era finito nelle ultime caselle dello schieramento per aver dovuto correre le qualifiche con la seconda moto. Di nuovo positivo nel warm up, chiuso col nono tempo, Aleix è scattato dalla 21esima casella. Ha via via rimontato fino alla 12esima posizione, mettendosi in luce per il bel passo gara e dando l’impressione di poter scalare ulteriormente la classifica. Ma a 3 giri dalla fine un calo totale e repentino della prestazione della gomma posteriore lo ha costretto al ritiro. Al termine del primo giro Scott Redding è stato coinvolto nell’incidente di Karel Abraham finendo a terra a sua volta. Per fortuna non ha riportato conseguenze dopo la brutta caduta ma, ovviamente, ha chiuso lì la sua gara.
ALEIX ESPARGARO'
"Sapevo fin dall'inizio che sarebbe stata una gara dura, ma sono partito bene ed ho recuperato subito alcune posizioni. Verso il decimo giro ho cominciato a sentire che la gomma posteriore non lavorava al meglio, avevo pochissimo grip e ho rischiato di cadere un paio di volte in inserimento a gas chiuso. Giro dopo giro le cose sono peggiorate in una maniera tale da costringermi a rientrare ai box. E' molto strano quello che è successo, analizzeranno lo pneumatico per capire la fonte del problema. Un weekend importante nel quale, a differenza di tutte le altre occasioni, non siamo mai riusciti ad essere competitivi. Sono sempre più convinto che il potenziale della RS-GP non sia quello visto fino ad ora, più che dimenticare questo weekend dobbiamo studiare bene i dati per trovare cosa non ha funzionato nel modo giusto durante i tre giorni".
SCOTT REDDING
"Il weekend è finito nel peggiore modo possibile. All'ultima curva del primo giro Abraham è scivolato, la sua moto mi ha colpito e fatto cadere. Sono stato sbalzato in modo piuttosto violento, tanto da faticare a respirare subito dopo aver sbattuto a terra. Ho anche qualche altra botta che speriamo non ci siano conseguenze".
ROMANO ALBESIANO - APRILIA RACING MANAGER
"È stato un fine settimana non facile: il layout di questa pista, con molte 'esse' veloci, ha evidenziato una delle aree in cui sappiamo che la RS-GP deve progredire, ossia l’inserimento in curva senza agire né sui freni né sull’acceleratore. Ciononostante, e considerata anche una partenza dal fondo dello schieramento legata a un episodio accaduto in prova, con Aleix eravamo a ridosso della top ten. Purtroppo un problema alla gomma posteriore, che andremo ad analizzare, ci ha fermato. Peccato, finora ci sono accaduti vari inconvenienti e speriamo quindi di poter invertire la tendenza il prima possibile".
FAUSTO GRESINI - TEAM MANAGER
"Aleix ha fatto una gara più che dignitosa, con un passo non così lontano dai migliori ma è stato costretto a fermarsi per un problema di gomma. Anche un piazzamento sarebbe stato un giusto premio per tutto il team che ha dovuto affrontare un weekend difficile e invece, alla fine, abbiamo avuto un doppio stop che ci amareggia perché del tutto immeritato, visto che anche Scott è finito coinvolto in un incidente senza averne alcuna colpa".

Articoli Simili

MotoGp Brno: Aprilia buon risultato nonostante la penalita’

MotoGP Austria: Aprilia sbaglia la qualifica ma si riprende in gara

Il punto sulla MotoGP

Scott Redding in Aprilia

MotoGP Aragon: Espargarò sesto con l’Aprilia fa sognare i tifosi

La guerra delle forcelle